Introduzione

Dolore al braccio o al gomito

Il dolore al braccio è un sintomo molto comune, di solito, di natura muscolo-scheletrica o nervosa e nella maggior parte dei casi si risolve stando a riposo, applicando un impacco di ghiaccio e/o prendendo farmaci antidolorifici da banco, dopo aver consultato il medico o il farmacista.

Cause

Le cause più comuni di dolore al braccio sono:

  • distorsione o slogatura
  • gomito del tennista o del golfista
  • borsite, un'infiammazione che colpisce le articolazioni
  • schiacciamento di un nervo
  • angina
  • lesione da sforzo ripetitivo

Distorsione o slogatura

La pratica di un'attività fisica in misura maggiore dell'usuale può provocare uno stiramento, uno strappo o una lacerazione dei tessuti del braccio senza comunque danneggiarli in via permanente. In questi casi, si consiglia di tenere a riposo il braccio, prendere un antidolorifico e applicare impacchi di ghiaccio.

Gomito del tennista o del golfista

La sollecitazione prolungata di muscoli e tendini dell'articolazione del gomito (ad esempio durante una partita a tennis o a golf) può causare sintomi dolorosi all'esterno o all'interno del gomito. Il dolore può durare diverse settimane o mesi prima di attenuarsi.

Borsite

La borsite è un'infiammazione che interessa le sacche ripiene di liquido, chiamate borse, che proteggono le articolazioni. Il movimento ripetuto del braccio può provocare un'infiammazione del liquido presente all'interno delle borse che proteggono l'articolazione del gomito, nota come borsite dell’olecrano (cioè della punta ossea del gomito), provocando dolore e gonfiore. La maggior parte dei casi di borsite si risolve prendendo un antidolorifico ma se insorge un'infezione – a seguito di un graffio o di una ferita profonda del braccio - può essere necessario assumere antibiotici. Il dolore di solito si attenua dopo poche settimane, sebbene il gonfiore possa durare più a lungo prima di scomparire.

Schiacciamento o blocco di un nervo

Talvolta con l'avanzare dell'età il deterioramento fisiologico che interessa ossa e articolazioni della colonna vertebrale può causare lo schiacciamento dei nervi lungo la colonna stessa. Ciò genera un dolore che si irradia dal collo fino alle braccia accompagnato da una sensazione di formicolio. Questo deterioramento è noto come artrite della colonna o spondilosi cervicale. In tali casi, il dolore può variare da persona a persona alternando fasi in cui compare con intensità maggiore ad altre in cui è minore. Lo schiacciamento dei nervi può avvenire anche a livello del polso, per cui si parla di sindrome del tunnel carpale, o del gomito (sindrome del canale cubitale) causando dolore e formicolio lungo il braccio e la mano, non riconducibili agli effetti del dolore al collo. I sintomi possono essere alleviati con farmaci di automedicazione, ad esempio ibuprofene o paracetamolo, e praticando attività fisica.

Angina

L'angina si presenta a causa di un restringimento del flusso sanguigno nelle arterie che trasportano il sangue al cuore. Si manifesta con un dolore sordo, come una stretta al torace, che può irradiarsi al braccio sinistro, al collo, alla mascella o alla schiena. Il dolore può scatenarsi a seguito di attività fisica o di situazioni di stress e, il più delle volte, dura soltanto alcuni minuti. Tuttavia, l'angina può provocare anche soltanto dolore al braccio. Ad ogni modo, è bene consultare prima possibile il medico di famiglia se il dolore si presenta a seguito di attività fisica e se si attenua con il riposo, perché l’angina costituisce un rischio maggiore per l'insorgenza di infarto e ictus.  

Lesione da sforzo ripetitivo

Questo tipo di lesione comporta un danno a carico dei muscoli, dei tendini e dei nervi causato da un movimento che implica uno sforzo ripetitivo e il dolore che provoca tende a svanire quando si interrompe lo sforzo. Talvolta il dolore si manifesta a causa di un problema preesistente, come una borsite o una tendinite. La maggior parte delle lesioni da sforzo ripetuto interessa per lo più chi lavora al computer o svolge attività manuale ripetitiva.

Cause meno frequenti di dolore al braccio

Cause meno frequenti di dolore al braccio includono:

  • tenosinovite di De Quervain, infiammazione dei tendini del polso
  • costola cervicale, è una costola aggiuntiva rispetto a quelle della gabbia toracica che può causare dolore, formicolio o intorpidimento al braccio
  • infiammazione dei nervi del braccio (nota come neurite brachiale o ulnare), si può verificare dopo aver avuto un herpes
  • lesioni ai nervi che legano la colonna vertebrale al braccio (lesioni del plesso brachiale), si possono verificare a causa di un eccessivo allungamento dei muscoli del braccio o della spalla come avviene nel caso di sport di contatto o di incidenti automobilistici
  • artrite del gomito, può provocare l'infiammazione dell'articolazione del gomito causando gonfiore, aumento della temperatura nell’area interessata, dolore e una sensazione di rigidità  
  • frattura del braccio, di solito a seguito di caduta a braccio teso

Terapia

Nella maggior parte dei casi il dolore al braccio o al gomito può essere alleviato tramite:

  • impacco di ghiaccio sul braccio (anche una busta di legumi congelati avvolta in un panno può andar bene), da applicare per 15-20 minuti ogni 2/3 ore per i primi due giorni
  • farmaci antidolorifici da banco, a base di paracetamolo o ibuprofene per attenuare il dolore e l'infiammazione
  • riposo, con il braccio in posizione sollevata su un cuscino per ridurre il gonfiore e attenuare il dolore

In presenza di borsite, va considerato che se insorge un'infezione – a seguito di un graffio o di una ferita profonda del braccio - può essere necessario assumere antibiotici. Nel caso in cui il dolore sia dovuto a uno schiacciamento del nervo, i sintomi possono essere alleviati anche praticando attività fisica. A seconda delle cause che sono alla base del dolore al braccio o al gomito, il dolore può durare diverse settimane o mesi prima di attenuarsi.

È bene rivolgersi al medico di famiglia se il dolore è ancora presente a distanza di giorni o se aumentano arrossamento e gonfiore.

Casi in cui rivolgersi immediatamente al medico

È necessario consultare il medico con rapidità in caso di:

Si deve chiamare un'ambulanza in caso di:

  • dolore improvviso e sensazione di schiacciamento sul petto, potrebbe trattarsi di un infarto o di un ictus
  • braccio fratturato

Prossimo aggiornamento: 28 Settembre 2023

1 1 1 1 1