Introduzione

Dolore al torace

Il dolore al torace può derivare da una serie di cause che spaziano dal dolore muscolare all'infarto e non va mai trascurato. Se si avverte un dolore forte e improvviso al petto bisogna chiamare subito un'ambulanza, in particolare se:

  • si ha la sensazione di avere come un peso sull'addome o qualcosa che preme, oppure si avverte una fitta
  • il dolore dura oltre 15 minuti
  • il dolore si estende ad altre parti del corpo, come le braccia, la schiena o la mascella
  • il dolore si accompagna ad altri disturbi, come affanno, nausea, sudorazione oppure colpi di tosse con sbocchi di sangue

Occorre, inoltre, essere accorti se si è a rischio di avere malattie delle coronarie – per esempio se si fuma, si è obesi, si soffre di pressione alta, di diabete o si hanno alti valori di colesterolo. Se il dolore non è forte e scompare in breve tempo, è consigliabile rivolgersi al medico di famiglia.

Dolore al torace e problemi al cuore

La causa del dolore al torace può essere legata a un problema cardiaco ma non sempre si tratta di un evento grave. Il dolore, infatti, può essere un sintomo di:

  • angina, quando si riduce il flusso di sangue che arriva al cuore
  • infarto, quando il flusso di sangue che si riversa in una parte del cuore si arresta improvvisamente

La differenza tra queste due condizioni è che nel caso dell’angina il dolore è la conseguenza di sforzi fisici o di una forte emozione e tende a migliorare dopo pochi minuti che si è a riposo. Invece, nel caso dell’infarto il dolore si protrae, in genere, oltre i 15 minuti, persiste anche se si è a riposo e può accompagnarsi a sudorazione e vomito.

Se si è già a conoscenza di soffrire di angina, per attenuare il dolore si può prendere una dose iniziale del farmaco abituale e, se con la prima dose non si hanno avuto effetti, si può ripetere l’assunzione dopo cinque minuti.

È il caso di chiamare un’ambulanza in caso di:

  • segnali di un infarto in corso
  • attacco di angina che persiste anche dopo l’assunzione di una seconda dose di farmaco

Cause ricorrenti di dolore al torace

Nella maggior parte dei casi, il dolore al torace non è legato a problemi cardiaci e non costituisce una minaccia per la vita. È bene, comunque, rivolgersi al medico curante per scoprirne le cause. Alcune delle più comuni includono:

  • reflusso gastroesofageo, condizione in cui gli acidi presenti nello stomaco risalgono nell'esofago, causando bruciore e cattivo sapore in bocca
  • stiramento di un muscolo della gabbia toracica, evento che può essere inaspettatamente doloroso e si attenua stando a riposo per consentire al muscolo di distendersi
  • costocondrite, infiammazione della cartilagine che unisce le costole allo sterno. Si manifesta con dolore, gonfiore e indolenzimento alle costole; il dolore tende a peggiorare se ci si stende, si respira profondamente, si tossisce o si starnutisce
  • attacco di ansia o attacco di panico, condizioni che possono durare fino a 20 minuti e causare palpitazioni, sudorazione, affanno e vertigini
  • malattie polmonari, come polmonite e pleurite, causa spesso di un dolore acuto al torace che si accentua respirando e si accompagna a tosse e affanno

Altre cause probabili

Il dolore al petto può derivare anche da:

  • fuoco di Sant’Antonio (herpes), infezione virale di un nervo e dell'area circostante che causa uno sfogo cutaneo caratterizzato dalla formazione di vesciche che danno prurito
  • mastite, dolore e infiammazione del seno, dovuti di solito a un'infezione che si sviluppa per lo più durante l’allattamento
  • colecistite acuta, infiammazione della cistifellea che può scatenare un dolore acuto nel lato superiore destro della pancia, tendente ad espandersi verso la spalla destra
  • ulcera gastrica, erosione nella parete dello stomaco che può causare bruciore e dolore fisso
  • embolia polmonare, blocco nel vaso sanguigno che trasporta il sangue dal cuore ai polmoni. Può scatenare dolore acuto e lancinante al petto, tendente ad accentuarsi quando si inspira, affanno e vertigini
  • pericardite, infiammazione della guaina che riveste il cuore. Può causare dolore acuto improvviso al petto o un dolore sordo che generalmente si accentua se ci si mette distesi

Alcune di queste condizioni possono costituire un problema molto serio, perciò occorre consultare il medico per accertarle e poter seguire una terapia adeguata.

1 1 1 1 1 Rating 2.00 (1 Vote)