Introduzione

Lipoma

Il lipoma è un tumore benigno del tessuto adiposo causato dall'eccessivo sviluppo delle cellule di grasso (cellule adipose).

Sebbene possano svilupparsi ovunque, nella maggior parte dei casi compaiono su:

  • collo
  • spalle
  • petto
  • schiena
  • braccia
  • cosce

A volte possono localizzarsi nelle zone profonde del corpo e, quindi, non essere visibili dall’esterno:

  • nel torace, vicino al cuore. In questo caso, in seguito all’aumento delle sue dimensioni, il lipoma può provocare un’occlusione delle valvole cardiache
  • nell’addome, vicino all’intestino
  • nella regione dell’osso sacro
  • a livello delle guaine meningee, dove può provocare danni alle cellule nervose (neuroni)

I lipomi si presentano come accumuli di grasso sottocutaneo avvolti da una capsula di tessuto fibroso. Si manifestano in entrambi i sessi, senza distinzione d'età e di razza. Generalmente, le dimensioni variano da uno a cinque centimetri di diametro ma, in alcuni casi, possono arrivare a 15 cm. Sono di consistenza molle, non dolorosi, mobili al tatto e quindi facili da identificare. I lipomi sono piuttosto comuni, con una frequenza di circa 1 su 100 persone. È molto raro lo sviluppo di più lipomi nella stessa persona, a meno che non si tratti della forma familiare di lipomatosi multipla ereditaria.

Sintomi

Generalmente, i lipomi non causano disturbi (sintomi) per tutta la vita. A volte, a causa della loro posizione, possono essere fastidiosi, dolorosi e pericolosi, come nel caso di lipomi sviluppati vicino al cuore o a livello delle meningi. Un lipoma di grandi dimensioni, infatti, può provocare un’occlusione delle valvole cardiache o danni dal punto di vista neurologico.

Cause

A tutt’oggi non sono del tutto note le cause che portano alla formazione dei lipomi. L’ipotesi più accreditata è la predisposizione genetica, come indicato dalla presenza di più casi all’interno di una stessa famiglia.

Altre ipotesi avanzate dai ricercatori sullo sviluppo di queste formazioni sono:

  • conseguenza di traumi
  • possibile connessione con i geni dell’obesità

Diagnosi

La scelta del metodo di accertamento (diagnosi) del lipoma dipende dalla sua posizione.

Se è sottocutaneo il medico procede a:

  • una visita medica con una semplice palpazione del lipoma, che ha consistenza molle e non dolorosa
  • prelievo di un campione di tessuto per una biopsia
  • ecografia

Nel caso di lipomi grandi, con caratteristiche anomale o localizzati più in profondità rispetto al tessuto grasso, potrebbero essere necessarie indagini specifiche come la risonanza magnetica (RMN) e la TAC.

Qualora i lipomi siano presenti lungo il tratto digestivo, per accertarne la natura potrebbe essere necessaria l’ecoendoscopia.

Terapia

Il lipoma è un tumore benigno che, di solito, non dà segnali della sua presenza. In generale, non crea alcun tipo di problema e, nella maggior parte dei casi, non è necessaria alcuna cura (terapia). A volte, può creare problemi estetici o di altra natura, come dolore, infiammazione e fastidio; in questi casi possono essere necessari interventi quali:

  • rimozione chirurgica, con asportazione ampia per evitare che si riformi nello stesso punto da cui è stato eliminato. Per lipomi piccoli può essere effettuata in anestesia locale. Lipomi più grandi e/o localizzati più in profondità richiedono interventi più complessi da eseguire in anestesia totale
  • laserterapia, trattamento basato sull’uso dell’energia elettromagnetica generata dal laser
  • liposuzione, tecnica chirurgica utilizzata per rimuovere i depositi di grasso
  • iniezioni di steroidi che, tramite l’attivazione della lipolisi, riducono la massa del lipoma, senza eliminarlo del tutto

Prevenzione

Attualmente non esistono modi di prevenzione del lipoma, ma sono valide le regole di prevenzione generale per un corretto stile di vita come:

  • peso corporeo, è importante mantenere il peso forma poiché il rischio di sviluppare varie malattie aumenta con l’obesità
  • dieta, ridurre l’assunzione di grassi animali, carni rosse e salumi ed aumentare il consumo di frutta, verdure e fibre
  • alcol, limitarne il consumo a un bicchiere di vino a pasto
  • fumo, smettere di fumare
  • sole, non esporsi nelle ore più calde della giornata né senza protezione adeguata. Limitare l'uso di lampade abbronzanti
1 1 1 1 1