Introduzione

Sciatica

La sciatica (o sciatalgia) è un dolore che si diffonde lungo il percorso del nervo sciatico, il più lungo nervo del corpo. Il nervo sciatico ha origine nel midollo spinale, si estende al gluteo, e alla parte posteriore della coscia e della gamba fino al piede. Oltre al movimento, garantisce anche la sensibilità delle parti che innerva.

La sciatica può essere dovuta a varie condizioni e malattie che causano l'infiammazione, o la compressione, del nervo sciatico. Nella maggior parte dei casi guarisce nell'arco di alcune settimane; in altri, più complicati, può persistere nel tempo (cronicizzare) o ripresentarsi a distanza di mesi o anni.

Quando consultare un medico

Per valutare se i disturbi avvertiti siano causati da una sciatalgia e ricevere una cura adeguata è consigliabile consultare sempre il medico di famiglia.
In alcuni casi, però, è necessario recarsi al pronto soccorso:

  • dolore forte ed improvviso
  • sciatalgia comparsa dopo un trauma
  • disturbi alla vescica (difficoltà ad urinare) o all'intestino (difficoltà a defecare)
  • perdita della sensibilità nella regione inguinale
  • riduzione della forza di una gamba o di un piede

Sintomi

I disturbi causati dalla sciatalgia possono includere:

  • dolore d'intensità variabile a livello della schiena, del gluteo, della coscia, della gamba e del piede. Può peggiorare a seguito di sforzi fisici (starnuti, tosse) o dopo essere stati molto tempo seduti
  • sensazione di formicolio o debolezza ai muscoli della gamba e del piede

Cause

La causa principale della sciatica è un'ernia del disco nella parte inferiore della colonna vertebrale (lombare). L'ernia del disco si verifica quando uno dei dischi che si trova fra le vertebre è danneggiato e comprime i nervi. La causa non è sempre chiara. Spesso risiede nella disidratazione del disco, con conseguente riduzione della flessibilità dello stesso, e rischio di rottura.

Le altre cause sono:

  • stenosi spinale, restringimento del canale vertebrale con compressione dei nervi che originano dal midollo spinale
  • spondilolistesi, scivolamento di una vertebra su quella sottostante
  • lesione spinale o infezione
  • massa in crescita all'interno della colonna vertebrale, ad esempio un ematoma o un tumore
  • sindrome della cauda equina, malattia rara e grave causata dalla compressione o dal danneggiamento dei nervi localizzati nella parte terminale del midollo spinale
  • gravidanza, a causa della compressione esercitata dall'utero sul nervo sciatico

Terapia

Il trattamento risolutivo della sciatica dipende dalla causa che ha determinato il dolore. I farmaci più frequentemente prescritti sono farmaci ad effetto rilassante muscolare, antinfiammatori, o antidolorifici.
Spesso, è raccomandata anche la fisioterapia.
In rari casi può essere necessario un intervento chirurgico a livello della colonna vertebrale.

Prevenzione

È possibile ridurre il rischio di un ulteriore episodio di sciatica attraverso semplici accorgimenti:

  • postura corretta e uso di tecniche specifiche per il sollevamento dei pesi
  • esercizio fisico regolare
  • ginnastica di stiramento muscolare (stretching) prima e dopo l'esercizio fisico

Per dormire è consigliabile l'uso di un materasso rigido abbastanza da mantenere la schiena dritta e di un cuscino che sostenga la testa ma non costringa il collo ad essere troppo piegato in avanti.

1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)