Mentre fino a qualche anno fa era difficile farsi un'idea del costo di un'attività di ricerca, oggi, grazie alle politiche di trasparenza adottate da numerose associazioni no profit, è possibile controllare i bilanci annuali, facilmente reperiti e consultati perché pubblicati online sui propri siti internet. Ognuna di queste associazioni ha, infatti, una sezione dedicata, dove viene dettagliato l'utilizzo e la destinazione dei propri fondi.
Questi bilanci dimostrano, non solo quanto costi mantenere in movimento la macchina della ricerca, dalla pubblicità alle campagne di raccolta fondi, ma soprattutto quanto siano elevati i costi di un progetto di ricerca (2, 3).
Le associazioni no profit svolgono le loro attività grazie alle donazioni e perseguono gli interessi dei malati e della comunità che le sostiene.

1. Fondazione Telethon. Il bilancio 
2. Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC). Bilancio 
3. Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma (AIL). Gestione fondi