Durante la gravidanza devi fare attenzione a molte cose… ma non serve farlo prima!

Entro le prime 10 settimane di gravidanza l’organismo del bambino si è già formato ed è tardi per prevenire eventuali difetti congeniti! Pertanto, si deve pensare al proprio figlio già prima del concepimento (1).

Tutte le donne, quando si rendono conto di aspettare un figlio, cominciano a prendere precauzioni e a curare di più la propria salute. È fondamentale, invece, che la coppia di futuri genitori si rivolga al proprio medico di fiducia per una consulenza preconcezionale, ossia prima del concepimento. Il colloquio con il medico servirà ad individuare la presenza di malattie ereditarie in famiglia e di altri possibili problemi legati alla gravidanza, a decidere gli esami da effettuare e a fornire alla coppia tutte le informazioni necessarie (1). Nel caso in cui nella storia familiare dei genitori o nel loro stato di salute siano presenti elementi in grado di aumentare i rischi di difetti congeniti nel nascituro, il medico potrà proporre un’eventuale consulenza genetica (2). Le cause dei difetti congeniti possono essere molte e impreviste (3). Alcune, però, si possono prevenire eliminando fumo, alcol e seguendo un'alimentazione sana ed equilibrata. Si può fare anche di più: esiste, infatti, una vitamina, l’acido folico, che permette di ridurre il rischio di malformazioni congenite come i difetti del tubo neurale ed alcune malformazioni di cuore, labbro, palato, rene ed arti (4). La mamma dovrà semplicemente prendere una compressa di acido folico a partire da almeno un mese prima della gravidanza (5).
L’obiettivo finale è: prendersi cura del proprio bimbo ancor prima che nasca!

1. Ministero della Salute. Periodo preconcezionale
2. Sistema nazionale per le linee guida (SNLG). Gravidanza fisiologica
3. Ministero della Salute. Malformazioni congenite
4. EpiCentro (ISS). Acido folico e folati
5. Ministero della Salute. Acido folico e gravidanza... prima è meglio!