È vero che le donne che decidono di vaccinarsi contro il COVID-19 durante l’allattamento devono sospenderlo?

No, le donne che allattano e che hanno deciso di vaccinarsi non devono interrompere l’allattamento perché andrebbero persi i ben documentati benefici per il neonato a fronte di rischi altamente improbabili in seguito alla vaccinazione COVID-19 della madre.

Posso fare il vaccino antinfluenzale se sono incinta?

L’influenza è un disturbo stagionale che interessa tra il 10 e il 20% della popolazione. Il vaccino antinfluenzale rappresenta un’ottima protezione preventiva, tuttavia le donne incinte sono scettiche nell'assumerlo.

Gli additivi contenuti nei vaccini sono tossici e possono provocare l’autismo? 

Gli additivi, presenti nei moderni vaccini, non sono tossici né causano l’autismo.

Solo in Italia sono obbligatori 10 vaccini? Non sono troppi? 

Alcune persone pensano che i 10 vaccini obbligatori per legge in Italia siano troppi rispetto al resto dell’Europa. No, non sono troppi e vi spieghiamo il perché.

I vaccini fanno bene solo a chi li produce?

I vaccini permettono di ottenere, oltre a enormi risultati per la salute collettiva, grossi risparmi in termini di ricoveri ospedalieri e di attività di diagnosi e cura. Ciò significa risparmi per il nostro Servizio sanitario nazionale-SSN e migliore stato di salute della popolazione (1).

Perché vaccinarsi se le malattie prevenibili con i vaccini sono scomparse?

Anche se alcune malattie infettive, che in passato rappresentavano la principale causa di mortalità tra i bambini, sono diventate oggi poco frequenti o rare in molti paesi grazie ai vaccini, gli agenti infettivi che le causano continuano a circolare. Non essere protetti dal vaccino espone, quindi, al rischio di contrarre quella malattia per la quale esiste la corrispondente profilassi vaccinale.(1).

Nel primo anno di vita i bambini sono troppo deboli per essere vaccinati?

Le vaccinazioni del bambino nel primo anno di vita non compromettono né sovraccaricano il sistema immunitario. La ricerca scientifica, infatti, ha dimostrato che nel primo anno di vita il bambino è già perfettamente in grado di rispondere alle componenti dei microbi contenute nei vaccini senza conseguenze per l’organismo (1, 4)

Più vaccini contemporaneamente fanno male?

La somministrazione di vaccini in una sola iniezione viene suggerita al fine di ridurre gli appuntamenti per le sedute vaccinali, lo stress per i bambini e i genitori, il tempo impiegato e quindi le ore perse a lavoro e le possibili reazioni (1).