Allattare fa male alla vista: chi soffre di miopia farebbe meglio ad evitare di allattare per non peggiorare il problema

Molte donne temono che l’allattamento al seno faccia diminuire la vista o peggiori la miopia, ma non è così: si possono verificare soltanto delle lievi variazioni transitorie nella capacità visiva. L’allattamento non causa abbassamenti dell’acuità visiva e la miopia non è una controindicazione per l’allattamento (1)!

È uno dei dubbi più frequenti per le neomamme: l'allattamento al seno può far perdere la vista? In effetti possono esserci dei cambiamenti, come un calo dell’acuità visiva, ma sono assolutamente fisiologici e temporanei. Già durante la gravidanza si verificano modifiche importanti nell'elasticità e nel grado di idratazione dei tessuti che compongono l’occhio. Queste modifiche fanno sì che l’occhio cambi alcune delle sue proprietà, ma tutto rientra nella norma. Semplicemente, se la mamma allatta ci vuole un po’ di tempo in più per rientrare nei parametri. La miopia, quindi, non peggiora con l’allattamento e non rappresenta alcun rischio per la vista della mamma, neppure se questa “in partenza” è già miope (2). È vero che, terminato il periodo dell’allattamento, alcune donne possono constatare che la loro miopia è peggiorata, ma questo è dovuto al fatto che la miopia è una malattia degenerativa dell’occhio che tende a peggiorare progressivamente nel tempo, non solo nella donna che allatta, ma anche in donne che non hanno allattato. Pertanto, le vere controindicazioni all’allattamento sono altre (3)!
Se, però, la neomamma presenta già prima della gravidanza patologie oculari importanti è necessario rivolgersi allo specialista che valuterà, caso per caso, cosa fare.

1. Ministero della Salute. Allattamento al seno
2. Regione Campania. Assessorato alla Sanità. Allattare al seno con successo: una guida per i genitori. Disponibile sul sito: Asl Napoli 1 Centro  
3. Ministero della Salute. Allattamento: vecchi miti da sfatare, vere controindicazioni