Gli integratori multivitaminici fanno sempre bene e possono sostituire la frutta

Gli integratori non sostituiscono frutta e verdura e vanno utilizzati solo quando necessario e per periodi di tempo limitati.

Antiossidanti, vitamine, micronutrienti… abbiamo appreso da internet, dalla TV e dalle riviste quanto queste sostanze facciano bene alla salute. Essendo esse disponibili in integratori, liberamente acquistabili al supermercato o in farmacia, perché preoccuparsi di mangiare frutta e verdure, che li contengono naturalmente, tutti i giorni e più volte al giorno?
Frutta e verdura sono estremamente complesse dal punto di vista nutrizionale, troppo per essere riprodotte in laboratorio (1). Per questo una valida alternativa all'assunzione di frutta e verdura non è ancora stata creata e se ne raccomanda l'assunzione almeno 5 volte al giorno (2).
Ci sono diversi studi che dimostrano come l’utilizzo di integratori non abbia gli stessi effetti di prevenzione cardiovascolare, di prevenzione di malattie croniche e di effetto benefico per l’organismo, ottenuti con l’ingestione dei nutrienti attraverso il cibo (3,4).

1. EpiCentro (ISS). Integratori alimentari
2. EpiCentro (ISS). Indicatori Passi: consumo abituale di frutta e verdura
3. Lichtenstein AH, Russell RM. Essential nutrients: Food or supplements: Where should the emphasis be? JAMA. 2005; (294)3: 351-358
4. Marra MV, Boyar AP. Position of the American Dietetic Association: nutrient supplementation. Journal of the American Dietetic Association. 2009; 109(12): 2073-85