Ho un esaurimento nervoso!

Non esiste una malattia chiamata “esaurimento nervoso”: con questa espressione si caratterizzano tutta una serie di sintomi che sono riferibili ai disturbi dell’umore, come la depressione o la distimia, o ai disturbi d’ansia accomunati da uno stato di stanchezza e debolezza fisica e mentale (1).

Tra i sintomi che possono verificarsi annoveriamo il senso eccessivo di fatica dopo uno sforzo mentale, le difficoltà di concentrazione, i dolori, la debolezza fisica, le difficoltà a rilassarsi, le vertigini, l'insonnia, le cefalee, l'umore irritabile, etc. (1).
Si stima che, in Italia, l'11,2% della popolazione soffra di depressione (con una prevalenza maggiore nelle donne) (2).
Qualsiasi sia la causa che abbia portato al cosiddetto “esaurimento nervoso” occorre affrontare il problema consultando il proprio medico che, dopo aver valutato l'insieme dei sintomi, predispone una corretta terapia sia da un punto di vista psicologico (psicoterapia) che farmacologico (somministrazione di ansiolitici e antidepressivi sotto stretto controllo medico).

1. Istituto di Psicologia e Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva. Esaurimento nervoso: sintomi e cura 
2. Ministero della Salute. Depressione