Se salti una dose di farmaco la volta dopo puoi prenderne il doppio!

Nel caso ci si dimentichi di assumere un farmaco è opportuno non assumere una dose doppia la volta successiva e consultare un medico.

È opportuno assumere i farmaci come da prescrizione, nelle dosi e agli orari stabiliti dal medico. Tuttavia, dimenticare di assumerne una dose potrebbe non avere conseguenze gravi. Diverse ricerche hanno dimostrato che il 40-70% delle persone, soprattutto anziani, dimentica più volte di assumere il farmaco nel corso della terapia (1). Generalmente, queste dimenticanze non creano problemi.
L'assunzione di un farmaco oltre le dosi indicate può essere, invece, tossica e avere effetti imprevedibili, anche molto gravi. Infatti, per motivi di sicurezza, negli studi scientifici i farmaci vengono testati sempre alle dosi più basse sufficienti perché siano efficaci, quindi disponiamo di pochi dati sul sovradosaggio delle medicine. Peraltro, molti farmaci hanno una “finestra terapeutica” molto stretta, cioè una differenza veramente piccola tra la minima dose efficace e la dose alla quale si manifesta la tossicità. Assumere una dose addirittura doppia può essere molto pericoloso! Ad esempio, 2 miliardesimi di grammo di digossina possono aiutare un cuore scompensato, mentre 4 miliardesimi di grammo possono essere letali!
Si raccomanda, pertanto, di prestare sempre la massima attenzione alle dosi prescritte e alla durata della terapia. In caso di inosservanza della prescrizione è necessario consultare il proprio medico e riprendere l'assunzione del farmaco secondo le sue indicazioni (2, 3).

1. Disponibile sul sito: Farmacovigilanza 
2. Disponibile sul sito: Agenzia del Farmaco (AIFA)
3. Disponibile sul sito: Ministero della Salute