La luna, il calendario e la temperatura possono influire sul sesso del nascituro

È una falsa credenza pensare di poter favorire la nascita di un maschio o di una femmina ricorrendo ad alcune tecniche non scientifiche.

Se uso gli assorbenti interni perdo la verginità!

Durante le mestruazioni l’uso dell’assorbente interno suscita spesso molti dubbi, specialmente nelle giovani donne che possono arrivare a pensare di poter perdere la verginità.

La sterilità è un problema che interessa principalmente le donne

La sterilità non è un problema solo femminile, ma può colpire tanto l’uomo quanto la donna e riguarda, complessivamente, circa il 15% delle coppie (1).

Il varicocele non serve trattarlo da piccoli, basta farlo quando si vogliono avere figli

Il varicocele ha una influenza negativa sia sulla crescita che sulla futura funzione del testicolo (1) per cui, anche quando non ci sono le indicazioni al trattamento chirurgico, è opportuno effettuare controlli andrologici periodici (2).

Apparato riproduttivo e giovani: le visite dall'andrologo sono inutili se non ci sono sintomi

Gran parte delle patologie che riducono la fertilità sono asintomatiche; questa assenza di segnali da parte del proprio organismo porta molti giovani ragazzi alla convinzione che non sia importante verificare la propria fertilità prima che emerga qualche problema evidente.

Apparato riproduttivo e bambini: non serve farli visitare prima dello sviluppo

La fertilità, ossia la capacità degli individui di riprodursi, non è un problema di cui occuparsi solo nel momento in cui si desidera un figlio; essa, infatti, dipende dal buon funzionamento di molti organi del nostro corpo ed è come un edificio che deve essere costruito e tutelato durante l’intera vita della persona a partire da quando si è bambini.

Sono impotente… ho bisogno della “pillolina”!

Le cause dell’impotenza possono essere molto diverse: di tipo fisico (malattie endocrine, vascolari, neurologiche, diabete etc.) o psicologico (ansia, depressione, stress etc.) o di ambedue i tipi. È questa la motivazione per cui l’uso dei farmaci non è sempre la soluzione migliore; va, invece, identificata la terapia giusta eliminando anche eventuali fattori di rischio (1).

Ho il flusso mestruale, non posso rimanere incinta

È possibile rimanere incinta, anche se non è molto probabile, se si hanno rapporti sessuali durante le mestruazioni. Infatti, gli spermatozoi possono sopravvivere nelle vie genitali femminili fino ad 1 settimana dopo il rapporto, mantenendo per tutto questo tempo la capacità di fecondare l'ovulo al momento dell’ovulazione (1).

Durante il primo rapporto sessuale non si può rimanere incinta

Anche se è alla sua prima volta una donna può rimanere incinta; infatti, la condizione di “prima volta” non influisce assolutamente sulla capacità di concepire un figlio. Una volta che una donna ha iniziato ad ovulare (mese precedente alla prima mestruazione) ogni rapporto sessuale può esitare in una gravidanza (1).

Non posso rimanere incinta con il coito interrotto

Anche con il coito interrotto è possibile rimanere incinta poiché il liquido pre-eiaculatorio, emesso prima dell’orgasmo, può ugualmente fecondare l’ovulo femminile; inoltre, è bene ricordare che questa pratica non protegge dalle infezioni sessualmente trasmesse (1).

Con i rapporti orali non si trasmettono le malattie sessuali

Anche i rapporti orali presentano un rischio di trasmissione di malattie sessuali a causa del contatto tra lo sperma o i liquidi vaginali e la mucosa della bocca (1).

Il papilloma virus infetta solo le donne

Attualmente si stima che fino al 65-70% dei maschi contrae un’infezione da papilloma virus durante la vita. Nelle donne il picco di infezioni si ha verso i 20-25 anni, mentre negli uomini non c'è un'età maggiormente colpita (1).

Mi sento bene, non posso avere una malattia sessualmente trasmissibile

Le infezioni da clamydia, trichomonas, epatiti B e C, sifilide, gonorrea, HIV, herpes genitale e papilloma virus possono essere presenti in una persona anche senza provocare alcun sintomo, rimanendo così nascoste sia a chi ne è affetto che al relativo partner (1).

Se prendo la pillola sono protetta dalle malattie sessualmente trasmesse

La pillola anticoncezionale ha una funzione contraccettiva, cioè impedisce di rimanere incinte, ma non ha nessuna capacità di ostacolare il contagio di batteri o virus con cui si può venire a contatto attraverso rapporti sessuali non protetti (1).

Ormai non ci si ammala più di AIDS

I dati del Centro Operativo AIDS dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) (1) mostrano come, nel 2016, si siano registrati circa 800 nuovi casi di AIDS e 4000 nuove infezioni da HIV che, aggiunti a quelli già presenti, portano a circa 130.000 il numero totale delle persone sieropositive in Italia.

L'HIV è un problema solo degli omosessuali e di chi va con le prostitute

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) (1), dalla metà degli anni ‘80 a oggi i casi di infezione da HIV trasmessi attraverso rapporti eterosessuali sono notevolmente aumentati. L’HIV, quindi, non è una problematica da relegare solo ad alcuni gruppi di persone, ma è un problema di sanità pubblica che deve riguardare ogni individuo, soprattutto i giovani.

Con il sesso, al giorno d'oggi, si trasmette solo l'HIV. Se il mio partner ha il test negativo non rischio nulla

Oggi le infezioni trasmesse per via sessuale, come quelle da clamydia, trichomonas, papilloma virus, epatite B e C, sifilide, gonorrea e herpes genitale, sono in continuo aumento a causa della scarsa informazione, della diminuzione della percezione del rischio di infezione e dell’aumentata tendenza ad avere rapporti sessuali non protetti con più partner (1).

La masturbazione fa diventare ciechi

Non esiste alcuna prova scientifica che stabilisca una relazione tra la masturbazione e la conseguente cecità. Questa falsa informazione trae origine da un opuscolo anonimo del 1712.